Si è verificato un errore nel gadget

Lettori fissi

Powered by Blogger.

♥ Eccomi qui ♥:

Archivo del Blog

domenica 19 febbraio 2012

Il fantastico mondo della "sostituzione" ♥

Un saluto a tutti!

Oggi vorrei parlarvi di un argomento a me molto caro: la sostituzione degli alimenti.
Essendo stata vegetariana per qualche tempo ed avendo molti amici vegani, vegetariani, per svariati motivi o ragioni di carattere etico-morale, e/o intolleranti, vorrei proporvi un post interamente dedicato agli alimenti "sostitutivi" di farina, uova, zucchero bianco, lievito e vanillina.

Ancora oggi non molti sanno che gli ingredienti di uso comune, come per l'appunto la farina bianca o lo zucchero bianco raffinato, sono dannosi per la salute dell'uomo; purtroppo la capillare diffusione di questi prodotti viene recepita dai consumatori come marchio di qualità verificata, un vero e proprio bollino di garanzia.
La realtà, ahinoi, pare però essere ben lungi da questa visione condivisa.
Per farvi un quadro generale della situazione vi rimando a questo articolo, molto interessante, in quanto io non posseggo alcuna istruzione in ambito nutrizionale e devo necessariamente limitarmi a ciò che conosco meglio, offrendo dei consigli a mio parere utili.


Come sostituisco la farina 00?
Nello stesso quantitativo possiamo utilizzare:
- la farina integrale;
- la farina di riso;
- la farina di mais fumetto;
- la farina di Tapioca;
- la farina di soia;
- la farina di arachidi, mandorle, noci e nocciole (che possiamo ottenere in casa polverizzando i frutti)
- la farina di castagne
- la farina di ceci (utilizzabile per i piatti salati o per lavarsi i capelli, sì sì avete letto bene! :D )


Come sostituisco le uova?
Il discorso "uova" è abbastanza delicato perchè, come per il latte, esiste un tipo di produzione, totalmente cruelty free alla quale anche i vegani potrebbero attingere, ma ovviamente, proprio nel rispetto di certi principi morali ed etici, esistono dei validissimi sostituti:

DOLCI
- Sostitutivi delle uova in polvere da miscelare con acqua o olio come il
NoEgg, kuzu, polvere di latte di soia;
- 30 tofu sminuzzato per ogni uovo;
- mezza banana schiacciata per ogni uovo;
- lo sciroppo d'acero;
- purea di mela;
- un cucchiaino di lievito, mezzo cucchiaino di bicarbonato, due cucchiai di farina, due cucchiai di acqua.
Potete trovare una serie di "sostituti" delle uova in questo
blog insieme a delle ricettine sfiziose!

SALATI
- una patata piccola schiacciata per ogni uovo.


Come sostituisco lo zucchero bianco raffinato?
- Miele (5 g corrispondono ad un cucchiaino di zucchero bianco);
- sciroppo d'acero o d'agave o di mele;
- malto;
- estratto della Stevia ( 1 goccia di estratto equivale a 1,5 cucchiaini di zucchero);
Non mi sento di consigliarvi l'aspartame, ma ovviamente siete liberissimi di farne uso :)


Come sostituisco il lievito?
- Usare farine autolievitanti;
- usare due cucchiani di bicarbonato e un cucchiaio di aceto di mele e 50 g di latte (di soia o riso se preferite);

- pasta madre.

Come sostituisco la vanillina?
La vanillina è un sostituto sintetico della vaniglia.
L'unico modo per ottenere un ottimo dolce vanigliato è usare l'estratto di vaniglia, che si dovrebbe reperire facilmente nei negozi Bio o in erboristeria.
Il prezzo è nettamente superiore a quello della vanillina.
In
questo blog potete trovare la ricetta dell'estratto fatto in casa.

Questi sono gli alimenti principali utilizzati per i dolci, ora conoscete alcuni dei prodotti in grado di sostituirli e potrete scegliere con maggior consapevolezza cosa è meglio per il vostro benessere!

A presto

read more...

Muffin ai mirtilli (ricetta per onnivori e veg) ♥

Buona domenica a tutti!!

Venerdì e sabato sono stati due giorni incredibilmente difficili per me... Venerdì mi sono svegliata nel cuore della notte  con dei dolori lancinanti alle braccia, al torace ed alla bocca dello stomaco: la prima cosa a cui ho pensato è stata che mi stesse venendo un infarto o comunque qualcosa di grave (immaginate quanto era forte 'sto dolore maledetto!).
Mi sono vestita in tutta fretta e mi sono precipitata alla guardia medica e la dottoressa mi ha detto che la causa di quel dolore pare fosse un blocco dell'apparato gastro-intestinale, dovuto certamente all'influenza...
Sabato quindi sono rimasta tutto il giorno sepolta sotto le coperte ed ho dovuto disdire, mio malgrado, l'appuntamento domenicale con i miei amici per andare a vedere la neve caduta durante tutta la scorsa settimana nell'entroterra sardo... CHE NERVI!!
Ieri, inoltre, la mia amica secolare, che era rimpatriata per un nefasto evento, è dovuta ritornare in America; il mio morale era quindi più basso del consueto.

Oggi fortunatamente mi sento molto meglio ed, in virtù di questo, vi presento una nuova ricetta: i muffin ai mirtilli!
Di seguito troverete sia la ricetta "per onnivori" che quella per vegetariani/vegani!

 


Cominciamo subito con gli ingredienti per i muffin degustabili dagli amici onnivori:
  • 2 uova
  • 230 g di zucchero
  • 125 g yogurt bianco magro
  • 125 g yogurt ai mirtilli (io ho usato quello della muller)
  • 420 g di farina (oppure 160 g di fecola di patate e 300 g di farina) + q.b. per gli stampini
  • 170 g di olio di semi
  • marmellata di mirtilli
  • una bustina di lievito per dolci
  • una teglia per muffin di media dimensione oppure stampini monodose (io compro quelli della Cuki, perchè non ne trovo di altre marche... Potete usare anche i pirottini di carta se li avete!)

Ingredienti per gli amici vegetariani e vegani :)
  • In sostituzione delle uova potete usare:
  1. preparato NoEgg (potete visualizzare il prodotto qui )
    usate 3 cucchiai di NoEgg, miscelato con olio di semi di lino e acqua sino ad ottenere un composto gelatinoso e senza grumi.

                             OPPURE
  2. 60 g di tofu schiacchiato

                            OPPURE
  3. 2 cucchiai da minestra colmi di fecola di patate (o di amido di mais o di farina di soia) e 4 cucchiai d'acqua mescolati.
  • 200 g di zucchero di canna
  • 2 vasetti di yogurt di soia ai mirtilli
  • 400 g di fecola di patate + q.b per gli stampini
  • 150 g di olio di semi
  • marmellata di mirtilli (o salsa di mirtilli freschi se preferite)
  • due cucchiaini di bicarbonato di sodio
  • un cucchiaio di aceto di mele
  • una teglia per muffin di media dimensione oppure stampini monodose (io compro quelli della Cuki, perchè non ne trovo di altre marche... Potete usare anche i pirottini di carta se li avete!)

Preparazione (onnivori):

Preriscaldate il forno a 180°C.
Setacciate la farina per due volte assieme al lievito dentro un recipiente.
Dentro un altro recipiente lavorate con le fruste le uova e lo zucchero sino ad ottenere una crema un po' gonfia.
Unite gradualmente gli yogurt, l'olio, il lievito e la farina setacciati in precedenza, senza mai smettere di impastare.
Otterrete un impasto colloso ed elastico.
Imburrate (o oliate) ed infarinate i vostri stampini; metteteci dentro un cucchiaio abbondante di impasto e sopra esso accomodate un cucchiaino di marmellata, ricoprite il tutto con un'altro cucchiaio abbondante d'impasto o quanto basta per arrivare alla metà dello stampo.
Infornate per 15 minuti o sinchè non saranno dorati.


Preparazione (veg):
Preriscaldate il forno a 180°C.
Dentro un recipiente lavorate con le fruste il sostituto delle uova che avete scelto assieme allo zucchero di canna.
Aggiungete gradualmente senza smettere gli yogurt di soia, l'olio e la fecola.
A questo punto, prendete un bicchiere nel quale verserete il cucchiaio di aceto di mele ed il bicarbonato e, quando avrà smesso di "frizzare", aggiungetelo all'impasto, facendo in modo che venga ben incorporato.
Dovreste ottenere un impasto colloso ed abbastanza elastico.
Oliate ed infarinate i vostri stampini; metteteci dentro un cucchiaio abbondante di impasto e sopra esso accomodate un cucchiaino di marmellata, ricoprite il tutto con un'altro cucchiaio abbondante d'impasto o quanto basta per arrivare alla metà dello stampo.
Infornate per 15 minuti o sinchè non saranno dorati.

Un abbraccio e a presto
read more...

sabato 11 febbraio 2012

Torta di mele ♥

Buona sera a tutti...

Oggi vi voglio proporre il più classico dei dolci: la torta di mele!

Ingredienti:
  • 2 mele
  • 120 g di farina 00
  • 120 g di fecola di patate
  • 120 g di zucchero semolato
  • un cucchiaio di bicarbonato di sodio
  • 3 uova
  • 40 cl di latte (modificabile col latte di soia)
  • 100 ml di olio
  • una bustina di lievito per dolci
  • un cucchiaio di estratto di vaniglia o una fialetta di aroma di vaniglia
  • la scorza di mezzo limone
Per la decorazione:
  • 5 fragole
  • gocce di cioccolato
  • 100 g di mascarpone
  • 100 g di philadelphia
  • 100 g di ricotta vaccina
  • due cucchiai di panna già zuccherata
  • 100 g di zucchero a velo
Procedimento per la base:

Riscaldate il forno a 180°C.Sbucciate tutt'e due le mele e tagliatele a dadini.Sbattete le uova con lo zucchero, e aggiungete, sempre frustrando, per primi il latte e l'olio, poi l'aroma o l'estratto di vaniglia, la scorza di limone, il bicarbonato, la farina, la fecola ed il lievito.
Foderate una tortiera da 20 cm con della carta da forno e versateci dentro l'impasto.
Fate cuocere per 40 minuti o sinchè lo stecchino non uscirà pulito...

Procedimento per la decorazione:

In una ciotola versate tutti i formaggi, la panna e lo zucchero a velo, frullate sino ad ottenere una crema.
Potete ricoprire la torta, oppure, come ho fatto io, adagiare la torta su uno strato di crema che decorerete poi con le fragole tagliate a spicchi e le gocce di cioccolato!

La versione semplice non richiede un decoro particolare: si possono tagliare semplicemente tre mele a spicchi, disporre per bene gli spicchi sopra l'impasto ed cuocere il tutto.

Ecco il risultato!
A presto
read more...

martedì 7 febbraio 2012

Mini Cheesecake all'aroma di limone e salsa ai frutti di bosco♥ (SENZA COTTURA)





CIAO A TUTTI ♥


Oggi, nonostante non mi senta particolarmente in forma, ho tanta voglia di preparare dolci, in particolare biscotti... Credo che prima o poi pubblicherò la ricetta dei biscotti ripieni, sono golosi e buonissimi!

Ma passiamo alla ricetta di oggi!

Vorrei proporvi una rivisitazione del famoso Cheesecake americano, in formato mini, all'aroma di limone e salsa di frutti di bosco.

Armiamoci di 15 mini stampini di alluminio e partiamo!



Ingredienti per la base (15 mini porzioni):
  • 200 g di biscotti digestive o biscotti secchi tritati (io metto metà degli uni e metà degli altri)
  • 100 g di burro fuso
Ingredienti per la crema di formaggio:


  • 350 g di mascarpone
  • 150 g di philadelphia DUO (potete sostituire con del formaggio spalmabile!)
  • 50 g di philadelphia o formaggio spalmabile 
  • 80 g di ricotta vaccina
  • 70 ml di panna già zuccherata
  • 70 g di zucchero a velo
  • un cucchiaio di succo di limone (o una fialetta di aroma di limone)
  • la scorza grattata di un limone
  • 1 fialetta di aroma di vaniglia (anche se sarebbe preferibile usare l'estratto di vaniglia; potete trovarlo in erboristeria)
Ingredienti per la salsa di frutti di bosco:


  • 100 g di frutti di bosco (anche surgelati)
  • 200 g di zucchero semolato
  • 5 cucchiai abbondanti da minestra di confettura di fragole
  • Acqua q.b. 
  • 5 g di colla di pesce (o preparato in polvere per la gelatina, adatto anche ai vegetariani, io ho usato quello)
Procedimento:

BASE:
In una ciotola uniamo i biscotti tritati ed il burro fuso, lavorandoli sinchè il burro non verrà assorbito dai biscotti. All'interno dei nostri stampini di alluminio creiamo una base con questo composto, che lasciamo riposare in freezer per almeno 30 minuti.

CREMA:
In una ciotola capiente lavoriamo con le fruste la philadelphia, la philadelphia DUO, il mascarpone, la panna (che non dovrà essere montata), la ricotta, il succo e la scorza del limone, l'aroma (o l'essenza) di vaniglia e lo zucchero, sino ad ottenere una crema spumosa. Vi consiglio di frullare a velocità minima o addirittura manualmente, per non far "impazzire" i formaggi!
Aggiungiamo la crema nei nostri stampini.

SALSA:
Dentro una ciotola mettiamo in ammollo la colla di pesce o prepariamo in un pentolino a parte la gelatina con le polveri.
Mettiamo i frutti di bosco, la confettura di fragole e lo zucchero dentro un pentolino e versiamo tanta acqua quanto basta per ricoprire i frutti.
Accendiamo il fuoco a fiamma media e portiamo ad ebollizione, girando di tanto in tanto. Facciamo cuocere la salsa per almeno 20 minuti o sinché l'acqua sarà visibilmente ridotta.
Una volta spento il fuoco, strizziamo ed aggiungiamo al composto la colla di pesce o la gelatina; una volta che la colla (o la gelatina) si sarà disciolta, frulleremo il tutto.
Una volta che la salsa si sarà raffreddata la useremo per guarnire le nostre mini cheesecake!
Potete conservarle in frigo o in freezer, a seconda della necessità: come sempre vi consiglio di mangiarle il giorno seguente la preparazione :)


A presto ♥

read more...

sabato 4 febbraio 2012

Tiramisù al cocco ♥

Buona sera a tutti;
oggi vi propongo una variante molto ben riuscita del classico tiramisù.
Dovete sapere che sono molto golosa ed il cocco è una di quelle cose che più soddisfano la mia voglia di dolce!
Ho preparato questo semifreddo per un pranzo con gli amici e, devo dire, il risultato è piaciuto a tutti.
Passiamo quindi alla preparazione!

(Per 8 persone) Ingredienti per la base:
  • Un pacco di savoiardi da 450 g;
  • 8 tazzine di caffè;
  • 2 o 3 cucchiai da minestra di zucchero a velo (facoltativo)
  • 200 ml di latte.
Ingredienti per la crema
·     500 g di mascarpone
·     100 g di farina di cocco
·     170 g di zucchero a velo
·     5 tuorli
·     3 albumi
·     Un cucchiaio di panna liquida (già zuccherata)
·     100 g di cioccolato bianco fuso
·   Cacao amaro (facoltativo)

Procedimento:
Crema:
 I pezzettini "neri" sono propri
della farina di cocco!

Separate i tuorli dagli albumi versandoli in due recipienti diversi; vi consiglio di versare gli albumi in un contenitore alto.
Nella ciotola degli albumi versate 2 cucchiai di zucchero e, con l'aiuto di una frusta, montate a neve ben ferma.
Nella ciotola contenente i tuorli d'uovo versate tutto lo zucchero rimanente: frullate il tutto sino ad ottenere un composto omogeneo e abbastanza cremoso.
Aggiungete gli albumi ai tuorli e, con un cucchiaio di legno, amalgamate con un movimento delicato e rotatorio che vada dall'alto verso il basso, per non smontare il composto.
Una volta assorbiti per bene gli albumi, aggiungete il mascarpone e, mediante l'uso della frusta, frullate sino a raggiungere un risultato omogeneo: a questo punto aggiungete tutto il cocco e mescolate per bene.

Base:
N.B potete decidere se zuccherare o meno il caffè, a vostro piacimento; io aggiungo sempre 3 cucchiai da minestra di zucchero a velo.
Versare le 8 tazzine di caffè ed il latte dentro una ciotola.
Fate squagliare il cioccolato bianco.
Cominciate ad immergere i savoiardi, uno per volta, dentro la bagna di latte e caffè (i biscotti devono fare un "tuffo", non devono rimanere immersi per troppo tempo altrimenti potreste ottenere il famigerato effetto pappetta... Poi ovviamente va in base al vostro gusto personale, decidete voi cosa vi è più congeniale): posizionate i savoiardi all'interno della vostra teglia e, una volta ottenuto un fondo, cospargeteli di cioccolato bianco fuso e crema. Ripetete l'operazione sino al riempimento della teglia.
Per rendere la fetta più appetibile potete spolverizzare la sommità del dolce con del cacao amaro!

A presto

read more...

venerdì 3 febbraio 2012

Biscottini zenzero, cannella e noce moscata ♥

Guten Abend!
Anche oggi la giornata è fredda e cupa, delle nubi plumbee avvolgono le montagne... Tempo ideale per mettersi ai fornelli e preparare qualcosa di sfizioso, con l'aiuto, magari, dei propri pargoletti o anche solo per rilassarsi un po'!
Ieri ho deciso di provare una ricetta che non avevo mai fatto prima d'ora e, devo dire, il risultato non è niente male! Vi presento quindi i miei biscotti speziati, molto invernali e ottimi per accompagnare una bel calice di vino porto o da degustare sorseggiando del té bollente!
Passiamo subito alla preparazione di questi biscotti secchi.

Ingredienti:
  • 300 g di farina integrale
  • 60 g di zucchero semolato
  • 60 g di zucchero a velo
  • 1 tuorlo + 1 uovo intero
  • 120 ml di olio
  • 5 cucchiai da minestra di latte
  • 15 g di zenzero
  • 1 cucchiaino da caffè di noce moscata
  • 1 cucchiaio da minestra di cannella
  • 4 chiodi di garofano essiccati ben pestati
  • 100 g di farina bianca + q.b per infarinare il piano di lavoro
Procedimento:
Versate in un recipiente la farina integrale setacciata, lo zenzero, la noce moscata, i chiodi di garofano, il tuorlo e l'olio. Se avete un robot da cucina, versate tutto dentro il boccale, altrimenti impastate il composto con le mani come se fosse una normale frolla. Una volta ottenuto un impasto abbastanza compatto aggiungete il latte, sino ad ottenere la consistenza di una frolla.
L'impasto tenderà a spaccarsi e "sbriciolarsi", non rimarrà compatto.
Con l'impasto ottenuto create una palla ed avvolgetela nella pellicola trasparente che riporrete in frigo.


Fate riposare per almeno 1 ora

Appena la pasta avrà "riposato", preriscaldate il forno a 200°C.

Cospargete il ripiano nel quale state lavorando di farina bianca, adagiatevi sopra l'impasto: aprite l'impasto lavorandolo con le mani; tenderà a sbriciolarsi. Cercate di creare una "fontana" con la frolla e incorporate l'uovo intero e un terzo della farina bianca.
Impastate bene con le mani, aggiungendo gradualmente la farina bianca, sino ad ottenere un impasto abbastanza compatto e lavorabile. I 100 g della farina bianca sono indicativi, aggiungetene quanta ve ne occorre per ottenere una frolla compatta e lavorabile.
Stendete la pasta con un mattarello e fate in modo che lo spessore sia di almeno 5 mm.
Con l'aiuto di un coppapasta o di formine tagliate i vostri biscotti; infornateli per 15 minuti circa o comunque sinchè i bordi saranno imbruniti.

A presto
read more...

mercoledì 1 febbraio 2012

Il riso nero ♥ (riso Venere)

Buonasera!

Dopo essere uscita da scuola, ho deciso di fare un po' di spesa.
Trascinandomi come uno zombie fra uno scaffale e l'altro dell'ipermercato, mi sono imbattuta in un'irresistibile confezione della Gallo: una scatola di riso nero, il cui nome (Riso Venere)
è decisamente accattivante. Non avrei potuto resistergli!! Colta da una curiosità irrefrenabile, ho deciso di comprarlo e spero di poterlo utilizzare per creare qualche ricetta sfiziosa; inoltre, dopo mesi di ricerca, ho trovato lo zenzero in polvere e così, finalmente, potrò fare i miei tanto anelati biscottini di pan di zenzero!

Ora passiamo alle caratteristiche del riso nero:


Proviene dalla Cina e veniva chiamato "riso degli imperatori" per le sue proprietà nutritive: pare infatti che sia ricco di sali minerali, proteine ed abbia poteri antiossidanti dati dalla presenza di antociani.
Riporto anche ciò che scrive sul proprio sito l'azienza produttrice:

Venere
Originario della Cina, oggi è coltivato in particolari zone della Pianura Padana. Narra la leggenda che fosse apprezzato alla corte degli antichi imperatori cinesi per le sue proprietà nutrizionali e afrodisiache (da qui il nome di riso proibito). Il riso Venere vanta straordinarie proprietà nutrizionali: ricco di fibra e fosforo, contiene inoltre minerali come calcio, ferro, zinco e selenio. E' un riso integrale piacevolmente aromatico che cuoce in soli 18 minuti, sprigionando un particolare aroma fra il legno di sandalo e il pane appena cotto. Deve il suo colore naturalmente nero, alla particolare pigmentazione del pericarpo (la pellicina che ricopre il chicco), mentre l'interno del granello è bianco come in tutti gli altri risi. Il chicco è piccolissimo , non più lungo di quattro millimetri e dopo la cottura mantiene la sua consistenza risultando ben sgranato. E' un riso ideale come contorno di piatti a base di carne e pesce, può essere cotto semplicemente lessato in acqua salata e condito con olio o burro o cucinato con la cottura pilaf: in questo caso non occorre procedere con la tostatura, basta aggiungere al riso una quantità doppia di acqua e una volta raggiunta l'ebollizione si copre e si mette in forno già riscaldato per circa 20 minuti a 200°C. Infine si manteca con tocchetti di burro e si serve come contorno, oppure si versa in stampini imburrati che verranno sformati al momento di servire in tavola.
Dal 1997 si produce anche in Italia ed è molto apprezzato dal pubblico italiano.ˮ
 


Ed ora vi propongo una ricetta vegana, rubata qui, secondo me è molto interessante. Ve la cito così com'è:


Ingredienti per due persone:
  • 375-400 g di zucca
  • 2 porri
  • 60 g di riso Venere
  • 1 cucchiaino di rosmarimo tritato
  • 1 cucchiaino di prezzemolo tritato
  • olio extravergine d'oliva
  • sale
  • acqua
  • noce moscata
  • 2 foglie di alloro
Procedimento:

Fate cuocere il riso Venere per 35-40 minuti.
Tagliate la zucca a piccoli pezzi e tritate finemente i porri.
Fate marinare il rosmarino tritato con 2 cucchiai d’olio.
Versate l’olio in una pentola e fatevi rosolare i porri per qualche minuto, aggiungete la zucca e l’alloro, salate, rosolate per 5 minuti, passato questo tempo, bagnate con 1/2 litro d’acqua calda e fate sobbollire per 15-20 minuti. Eliminate l’alloro e frullate in modo da ottenere una crema piuttosto fluida- se l’acqua non si è consumata tutta nella cottura eliminatela prima di frullare.
La zucca rilascia già un po’ d’acqua e se nel caso vi risultasse proprio densa sareste sempre in tempo ad aggiungere un goccio d’acqua calda dopo.
 A questo punto sarà pronto il vostro riso, scolatelo, insaporitelo con un po’ di noce moscata e  adagiatelo sulla crema in un piatto. Cospargete con del prezzemolo e aggiungete un filo d’olio extravergine d'oliva se volete.

Spero che questa proposta possa piacervi!


ˮ̋̏♥ A presto ˮ̋̏♥
read more...
 
 

Diseñado por: Compartidísimo
Scrapping elementos: Deliciouscraps©