Si è verificato un errore nel gadget

Lettori fissi

Powered by Blogger.

♥ Eccomi qui ♥:

Archivo del Blog

mercoledì 1 febbraio 2012

Il riso nero ♥ (riso Venere)

Buonasera!

Dopo essere uscita da scuola, ho deciso di fare un po' di spesa.
Trascinandomi come uno zombie fra uno scaffale e l'altro dell'ipermercato, mi sono imbattuta in un'irresistibile confezione della Gallo: una scatola di riso nero, il cui nome (Riso Venere)
è decisamente accattivante. Non avrei potuto resistergli!! Colta da una curiosità irrefrenabile, ho deciso di comprarlo e spero di poterlo utilizzare per creare qualche ricetta sfiziosa; inoltre, dopo mesi di ricerca, ho trovato lo zenzero in polvere e così, finalmente, potrò fare i miei tanto anelati biscottini di pan di zenzero!

Ora passiamo alle caratteristiche del riso nero:


Proviene dalla Cina e veniva chiamato "riso degli imperatori" per le sue proprietà nutritive: pare infatti che sia ricco di sali minerali, proteine ed abbia poteri antiossidanti dati dalla presenza di antociani.
Riporto anche ciò che scrive sul proprio sito l'azienza produttrice:

Venere
Originario della Cina, oggi è coltivato in particolari zone della Pianura Padana. Narra la leggenda che fosse apprezzato alla corte degli antichi imperatori cinesi per le sue proprietà nutrizionali e afrodisiache (da qui il nome di riso proibito). Il riso Venere vanta straordinarie proprietà nutrizionali: ricco di fibra e fosforo, contiene inoltre minerali come calcio, ferro, zinco e selenio. E' un riso integrale piacevolmente aromatico che cuoce in soli 18 minuti, sprigionando un particolare aroma fra il legno di sandalo e il pane appena cotto. Deve il suo colore naturalmente nero, alla particolare pigmentazione del pericarpo (la pellicina che ricopre il chicco), mentre l'interno del granello è bianco come in tutti gli altri risi. Il chicco è piccolissimo , non più lungo di quattro millimetri e dopo la cottura mantiene la sua consistenza risultando ben sgranato. E' un riso ideale come contorno di piatti a base di carne e pesce, può essere cotto semplicemente lessato in acqua salata e condito con olio o burro o cucinato con la cottura pilaf: in questo caso non occorre procedere con la tostatura, basta aggiungere al riso una quantità doppia di acqua e una volta raggiunta l'ebollizione si copre e si mette in forno già riscaldato per circa 20 minuti a 200°C. Infine si manteca con tocchetti di burro e si serve come contorno, oppure si versa in stampini imburrati che verranno sformati al momento di servire in tavola.
Dal 1997 si produce anche in Italia ed è molto apprezzato dal pubblico italiano.ˮ
 


Ed ora vi propongo una ricetta vegana, rubata qui, secondo me è molto interessante. Ve la cito così com'è:


Ingredienti per due persone:
  • 375-400 g di zucca
  • 2 porri
  • 60 g di riso Venere
  • 1 cucchiaino di rosmarimo tritato
  • 1 cucchiaino di prezzemolo tritato
  • olio extravergine d'oliva
  • sale
  • acqua
  • noce moscata
  • 2 foglie di alloro
Procedimento:

Fate cuocere il riso Venere per 35-40 minuti.
Tagliate la zucca a piccoli pezzi e tritate finemente i porri.
Fate marinare il rosmarino tritato con 2 cucchiai d’olio.
Versate l’olio in una pentola e fatevi rosolare i porri per qualche minuto, aggiungete la zucca e l’alloro, salate, rosolate per 5 minuti, passato questo tempo, bagnate con 1/2 litro d’acqua calda e fate sobbollire per 15-20 minuti. Eliminate l’alloro e frullate in modo da ottenere una crema piuttosto fluida- se l’acqua non si è consumata tutta nella cottura eliminatela prima di frullare.
La zucca rilascia già un po’ d’acqua e se nel caso vi risultasse proprio densa sareste sempre in tempo ad aggiungere un goccio d’acqua calda dopo.
 A questo punto sarà pronto il vostro riso, scolatelo, insaporitelo con un po’ di noce moscata e  adagiatelo sulla crema in un piatto. Cospargete con del prezzemolo e aggiungete un filo d’olio extravergine d'oliva se volete.

Spero che questa proposta possa piacervi!


ˮ̋̏♥ A presto ˮ̋̏♥

0 commenti:

Posta un commento

 
 

Diseñado por: Compartidísimo
Scrapping elementos: Deliciouscraps©