Si è verificato un errore nel gadget

Lettori fissi

Powered by Blogger.

♥ Eccomi qui ♥:

Archivo del Blog

giovedì 21 giugno 2012

Medaglioni agli ortaggi VEGETARIANI... ♥


No, no, no!
Giuro, due volte giuro, di non aver abbandonato il mio piccolo spazio culinario; emh... Diciamo che ho avuto un periodo intensissimo di studio, il tempo per cucinare cosette sfiziose si era ridotto all'osso e, quando capitava di mettersi ai fornelli, si cuoceva giusto qualche bistecca di soia, verdure alla piastra e pasta al sugo! Ma voi, sono sicura, non avete bisogno di conoscere i segreti di queste "elaboratissime" ricette!
Passo immediatamente a darvi una ricettina salata, fresca ed adatta al questo periodo estivo... A proposito: quanti bagni avete fatto ultimamente? :)


Ingredienti:
  • 3 patate grosse
  • 3 carote di medie dimensioni
  • 1 cipolla media
  • 2 uova
  • pan grattato q.b.
  • sale q.b
  • parmigiano q.b
  • noce moscata (1 cucchiaino scarso)
  • erba cipollina tritata (meglio se fresca)
  • un pizzico di pepe
  • qualche foglia di prezzemolo fresco tritato
Preparazione

Peliamo patate e carote e mettiamoli a bollire per almeno 25 minuti.
Controlliamo con la forchetta ogni 10 minuti i nostri ortaggi, quando li scoleremo dovranno essere cotti a puntino, non troppo molli: facciamo freddare per bene sottoun getto di 'acqua corrente fredda.
Facciamo colare per qualche minuto e versiamo dentro un recipiente: schiacciamo per bene con una forchetta quasi sino a far diventare il composto una purea.
 Nel frattempo tritiamo la cipolla a pezzettini piccolissimi e versiamola nel recipiente, uniamo le uova ed amalgamiamo.
 Aggiungiamo tutte le spezie, il sale, il parmigiano e buona parte del pane grattugiato, continuando a mescolare.
 ***N.B. potete aggiungere pan grattato e formaggio sinche' non avrete raggiunto la densita' che preferite *** 
Quando saremo soddisfatti del composto ottenuto, mettiamo in un piatto del pane grattugiato e cominciamo a fare delle palline con la mani  con l'impasto, schiacciandole e dando una forma piu' o meno tonda.
Passiamole sul pan grattato da un lato e dall'altro.
Una volta preparati tutti i medaglioni, infornateli a 180°C per 15-20 minuti.

P.S.: scusate se manca il "passo passo", ma ho dimenticato di far le foto! ARGH!
Un abbraccio... 

♥ A presto 
read more...

giovedì 26 aprile 2012

Torta alle pere e cioccolato vegana ♥



Buon pomeriggio!

Ieri mattina, dopo aver terminato le pulizie casalinghe, ho voluto visionare qualche ricetta di dolci alla frutta sul web per poter cucinare una bella torta di pere, soffice, gustosa, ma allo stesso tempo leggera e da poter degustare di fronte ad una bella tazza di té bollente alla vaniglia, ma nessuna di quelle che ho letto mi soddisfaceva pienamente.
Inizialmente ero un po' scoraggiata, poi ho deciso di sperimentare e questo è il risultato:

Ingredienti:
  • 150 g di zucchero di canna
  • 50 g di zucchero bianco
  • 300 g di pere sbucciate e tagliate a fettine sottili
  • 200 g di farina integrale
  • 110 g di fecola di patate
  • 210 g di olio di mais o se preferite ExtraVergine d'oliva
  • 140 g di panna di soia (o panna già zuccherata se preferite)
  • 20 g di cioccolato fondente (1/2 grattugiato e metà ridotto a pezzetti)
Preparazione:
Accendiamo il forno e facciamolo riscaldare a 150°C.
Oliamo ed infariniamo una teglia da 24cm (io ho usato quella a forma di cuore).
Con l'aiuto di un frullatore, uniamo l'olio, lo zucchero bianco e lo zucchero di canna.
Mischiamo la farina, la fecola ed il lievito. Versiamo alternativamente la panna e le polveri nel contenitore in cui abbiamo lavorato olio e zucchero.
Frustiamo per qualche minuto, sino ad ottenere un composto morbido e cremoso, a questo punto accorpiamo metà delle pere tagliate a fettine, il cioccolato, sia quello grattugiato che quello a pezzetti, e continuiamo a frullare.
(N.B è normale che ci siano i granelli di zucchero!!)

Quando saremo soddisfatti della consistenza ottenuta possiamo travasare l'impasto nella tortiera ed infornarlo per almeno 60/65 minuti.

E' normale che l'interno rimanga leggermente umido, a causa della presenza dell'olio e della frutta, l'importante è che non sia liquido!



♥ A presto ♥
read more...

giovedì 19 aprile 2012

Ciambellone americano al limone con frosting di crema al formaggio e lemon curd ♥

Ciao a tutti!

Anche se i limoni ed io non andiamo tanto d'accordo oggi ho deciso di dar loro un'altra occasione culinaria (l'ennesima in realtà); per fortuna posso dire di non essermene pentita!

Vi presento quindi un dolce più buono che bello: il ciambellone americano al limone con frosting di crema al formaggio e lemon curd.
"Americano" perché la ricetta originale, trovata grazie alla mia amica residente negli U.S.A, è dosata in TBS/tsp/CUPs e mezze misure, tipo 1/2 o 1/4 e via discorrendo: io ho convertito i volumi in grammi per facilitare la preparazione della ciambella ed ho arrotondato per eccesso o difetto (oppure ho inserito di sana pianta) gli ingredienti!
Ingredienti per la base:
  • 160 g di farina
  • 100 g fecola
  • un pizzico di sale
  • 1/2 bustina di lievito vanigliato
  • 10 g bicarbonato
  • 200 g burro ammorbidito
  • 2 cucchiai d'acqua
  • 280 g di zucchero
  • 180 ml di latticello o 10 ml succo limone + 170 g di latte (io non avevo il latte ed ho usato la panna già zuccherata al suo posto)
  • 3 cucchiai da minestra di succo di limone
  • scorza di un limone
Ingredienti per la lemon curd:
  • 3 tuorli d'uovo
  • 100 g di zucchero
  • 25 g di fecola di patate
  • succo di un limone
  • scorza di un limone
  • 3 cucchiai da minestra d'acqua
Ingredienti per la crema al formaggio e lemon curd:
(La ricetta originale prevedeva 350 g di formaggio spalmabile ma io l'ho diviso fra mascarpone e philadelphia)
  • 150 g di mascarpone
  • 80 g di formaggio spalmabile
  • 180 g di zucchero a velo
  • 150 g di burro ammorbidito
  • 200 g di lemon curd
Preparazione ciambella:


Preriscaldiamo il forno a 180°C.
Imburriamo ed infariniamo una forma per ciambelle o una tortiera del diametro di 24 cm.


In una tazza versiamo il latte (nel mio caso la panna), i 10 ml di succo di limone ed infiliamo in frigo.
In una ciotola mettiamo farina, fecola, bicarbonato, lievito e sale e mescoliamo.
In un'altra ciotola lavoriamo il burro e lo zucchero aggiungendo un uovo per volta e frustando sino ad ottenere una crema.
Aggiungiamo alternativamente il latticello, le polveri che abbiamo mescolato in precedenza ed infine il succo e la scorza del limone, frulliamo sino ad ottenere un composto liscio e privo di grumi.
Inforniamo e facciamo cuocere per circa 30 minuti.


Preparazione lemon curd:



In una terrina mettiamo lo zucchero, la fecola, i tuorli d'uovo, l'acqua, la scorza ed il succo di limone facendoli cuore a fuoco medio-basso e girando il tutto, prima con un cucchiaio di legno e poi con una frusta,costantemente per almeno 10 minuti o sinchè la crema non si sarà addensata.
Appena la consistenza sarà collosa e simile ad una marmellata spegniamo il fuoco, travasiamo in una ciotola ed infiliamo la lemon curd coperta con una pellicola dentro il frigo per almen0 10 minuti.



Preparazione crema al formaggio e lemon curd:


Frulliamo il burro, il mascarpone e il formaggio spalmabile sino ad ottenere una crema alla quale aggiungiamo gradualmente lo zucchero a velo al fine di non far formare dei grumi.
Aggiungiamo la lemon curd ed amalgamiamo per bene.


Quando la nostra ciambella di sarà raffreddata ricopriamola con la crema ed infiliamola in frigo per qualche ora!


Come vi ho anticipato in precedenza, la mia ha un aspetto non troppo appetibile, ma vi assicuro che il gusto è la quintessenza del piacere!

♥ A presto ♥

read more...

domenica 15 aprile 2012

Tortino al cioccolato dal cuore tenero ♥

Eccoci!


Com'è andato questo fine settimana? Avete approfittato dell'aria primaverile per fare delle grandi pulizie? Avete dato fondo alle vostre energie in allenamenti e corse sfrenate? Le temperature qui non sono state molto stabili e la salute non ci ha per niente assistiti (io perennemente raffreddata ed il mio ragazzo con un mal di testa martellante), per cui non abbiamo avuto la possibilità di andare in campagna né uscire con gli amici, quindi abbiamo optato obbligatoriamente per un week-end abbastanza casalingo, basti pensare che ieri notte già alle 22:00 il piumone mi avvolgeva la testa.
Gioventù bruciata! Gioventù perduta! Ah! Me tapina!

Ho bisogno di leggere qualcosa che non sia un libro di storia o di antologia: sul mio comodino c'è un bel tomo che mi attrae e richiama continuamente la mia attenzione, ma ogni qualvolta lo prendo in mano e comincio a leggerlo, finisco con l'addormentarmi. Annichilente.

Per scrivere un post di senso compiuto (?) impiego a volte eoni a volte 30 secondi, oggi la mia mente appartiene decisamente alla prima fascia temporale e quindi avrei potuto iniziare il post dicendo "nel protozoico..."; scusate questa digressione inutile, come penitenza farò due saltelli indietro e quattro avanti ed ora passo subito ad illustrarvi il dolce di oggi: il tortino al cioccolato dal cuore tenero!

Premetto che vi serviranno degli stampini monodose (io uso quelli in alluminio della Cuki).


Ingredienti per 8 porzioni:
  • 200 g di burro + q.b. per imburrare gli stampini
  • 200 g di cioccolato fondente al 70%
  • 170 g di zucchero
  • 2 cucchiai da minestra di panna da montare già zuccherata
  • 3 uova 
  • 50 g di farina
  • 8 quadratini di cioccolato bianco o al latte o fondente
  • cacao amaro in polvere NON zuccherato q.b.

Procedimento:


Imburriamo ed spolverizziamo di cacao amaro gli stampini monodose. 
Facciamo sciogliere i 200 g di cioccolato fondente a bagnomaria o, se vi è più comodo, nel forno a  microonde.
Infiliamo in frigo e nel frattempo con le fruste lavoriamo burro, zucchero e panna montata al fine di ottenere un composto omogeneo e spumoso.

Aggiungiamo le uova una ad una, frullando per bene. Incorporiamo il cioccolato fuso e la farina.
Il composto ottenuto risulterà cremoso e leggero.



Riempiamo per metà i nostri stampini e nel mezzo mettiamo un quadratino del cioccolato scelto e copriamo con un altro cucchiaio abbondante di impasto.
Mettiamo in freezer per circa due ore.



Preriscaldiamo il forno a 200° C.
Inforniamo per circa 18/20 minuti NON DI PIù!
Ed ecco il risultato:




  A presto 
read more...

lunedì 9 aprile 2012

Per la prima volta... Pizza! ♥

Per la prima volta provo a fare la pizza e volevo condividere questa esperienza con voi!
Premetto che serviranno almeno 9 ore di lievitazione, per cui prendetevi una giornata libera e fate le cose con molta calma!



Ingredienti:

  • 1 kg di farina 0
  • 15 g di lievito di birra fresco
  • 25 g di sale
  • 500 ml d'acqua
Procedimento:


Sciogliamo il lievito di birra e 100 g di farina dentro l'acqua.
Aggiungiamo gradualmente la farina ed impastiamo energicamente per almeno 20 minuti, formando una palla con la pasta ottenuta.
Lasciamo lievitare per 3 ore mettendo un panno sull'impasto.


Passate le tre ore dividiamo la pasta in 5 o 6 palline, stendiamo un panno sull'impasto e lasciamo lievitare per altre 6 ore.
 

Preriscaldiamo il forno a 250°C.
Stiriamo per bene l'impasto ed inforniamo per 15-20 minuti... 
Ed ecco il risultato:

A presto 
read more...

domenica 8 aprile 2012

Treccia alla marmellata di pesche e mandorle! ❤

Ciao a tutti!


Il sole sta compiendo il suo lento declino verso l'orizzonte e proietta delle ombre lunghissime sul suolo; le rondinelle sono tornate a farci compagnia, sistemano per bene i loro piccoli nidi nel sottotetto, pronti ad un'altra stagione di covate e nuove nascite!
La primavera mi piace tantissimo: sembra che il mondo si risvegli, baciato dai primi raggi di sole tiepidi, e sverni dal grigiore dei mesi freddi. Questo clima mite, nonostante sia ancora un po' instabile, mi mette addosso una strana euforia, una gran voglia di uscire e fare delle lunghe passeggiate ma, come ormai sapete, devo sopprimerla per almeno altri due mesi, almeno sino a quando non avrò finito la scuola!!

Oggi mi sono cimentata nella preparazione di un dolce che prima non avevo mai fatto: la treccia alla marmellata.
Ho letto questa ricetta in un forum ed ho deciso, un po' stravolgendola, di proporvela!
La preparazione è un po' lunghetta, quindi, nel caso decidiate di mettervi all'opera, sappiate che vi occorrerà almeno mezz'ora tra impastare e stirare la sfoglia, il che dipende dalla vostra praticità/velocità, e altre 3 ore per le lievitazioni della pasta.



Ingredienti per la base:
  • 235 g di farina 00
  • 225 g di farina manitoba
  • 3 tuorli
  • 60 g di zucchero
  • 250 g di latte tiepido
  • 25 g di lievito di birra
  • 5 cucchiai d'olio
  • 50 g di zucchero a velo
  • un cucchiaio di estratto di vaniglia
  • un pizzico di sale
Ingredienti per la crema di burro:
  • 120 g di zucchero
  • 120 g di burro
  • 20 ml di panna già zuccherata
Farcitura:
  • Marmellata q.b 
  • mandorle a fettine o sbriciolate
Preparazione:



Facciamo sciogliere il lievito dentro il latte tiepido.

In una ciotola versiamo lo zucchero semolato, la farina manitoba, l'olio, l'estratto di vaniglia ed il sale e cominciamo a lavorare gli ingredienti.


Versiamo tutto il latte, la restante farina ed impastiamo: io ho usato un cucchiaio di ferro, ma voi potete usare anche le mani se preferite, l'importante è che otteniate un impasto elastico e privo di grumi.


Cospargiamo di zucchero a velo e lasciate lievitare per un'ora e mezza.

Prepariamo la crema con zucchero, burro e panna aiutandoci con le fruste sino ad ottenere un composto setoso.

Quando la pasta sarà lievitata, arrivando almeno al doppio del suo volume originale, stendiamola raggiungendo uno spessore di 3 mm.



Come nella foto, spalmiamo metà della crema di burro su una metà di sfoglia, chiudiamo. Preleviamo due cucchiai di crema di burro e spalmiamola su una metà della nostra sfoglia e chiudiamo a triangolo.



Stiriamo la sfoglia sempre arrivando ad uno spessore di 3 mm e dividiamola in due parti uguali con un coltello.



Farciamo sia una metà che l'altra e arrotoliamo le sfoglie separatamente, in modo da ottenere due rotoli lunghi (non avendo fatto una foto, vi lascio il link di quello che intendo, qui).


Ora intrecciamole in questo modo:




e lasciamo lievitare per almeno un'altra ora e mezzo, sinché il volume della treccia non si sarà raddoppiato.

Preriscaldiamo il forno a 200°C.



Inforniamo per circa 45 minuti.

Questo è il risultato:


Buona Pasqua!

(il post è stato scritto ieri pomeriggio ma, a causa di un temporale improvviso, non è stato  pubblicato per tempo!)

 ❤ A presto  


read more...

sabato 7 aprile 2012

Pan biscotto o tronchetto di Pasqua ♥

Buonasera a tutti!


Da un po' di tempo a questa parte non faccio altro che pensare a come sistemare la mia casa, ancora colma di scatole, pacchi e bustoni pieni di roba, scarpe e altre cose più o meno inutili.
Dovrei comprare dei mobili o delle scatole carine, magari colorate o di plastica, che facciano un minimo di decoro e non ridurmi, come al solito, a quelle schifezze di cartone rugoso, antiestetiche e disgustose.
Non avendo l'Ikea a portata di zampa, dovrò ripiegare sul mobilio di Conforama oppure cercare dei negozietti di usato garantito, nei quali, fra una chincaglieria e l'altra, trovare qualcosa che si adatti ai miei gusti ed alle mie tasche.


Un'altra delle cose inserite nella mia lunghissima lista del "da farsi" è LEGGERE, leggere ed ancora leggere, le montagne di libri accumulate in due anni. E col termine "accumulate" intendo "comprate" escludendo volutamente i libri regalatimi, altrimenti il termine montagne non ne esprimerebbe, nemmeno lontanamente, la quantità.


Purtroppo le scadenze scolastiche, tutte a breve termine e per lo più affastellate l'una sull'altra in un ordine non molto degno di questo nome, mi costringono ad incanalare il mio interesse su argomenti preconfezionati, stantii e conformi ai programmi ministeriali: "tutto il resto- ndr la mia vita vera- è noia"! E va be', me la son proprio cercata io 'sta vita... E allora la prendo per com'è, lamentandomene quanto basta.


Mi basta poco per essere contenta a volte: un sorriso della mia bambina, una carezza del mio fidanzato, un buon dolce, il calore degli amici, un bicchiere di vino rosso, un tramonto dai toni caldi, un voto positivo in un compito... Piccole cose ma significative, cose che, se vai a vederle bene, cambiano la qualità della tua vita.


Ma ora passiamo ad esplicare meglio il titolo del mio post: Pasqua è alle porte ed ho pensato di fare un regalino "dolce" ai miei amici, preparando il tronchetto di Pasqua.




(solitamente i miei dolci sono più buoni che belli; non sono una brava decoratrice!)


Ingredienti base:

  • 80 g di farina manitoba o farina 0 o fecola di patate
  • 50 g di farina per torte o farina integrale o farina 00
  • 125 g di zucchero bianco o di canna
  • 4 cucchiai da minestra di acqua bollente
  • un pizzico di sale
  • 3 uova
Ingredienti crema:
  • 150 g di zucchero
  • 250 g di mascarpone
  • 1 vasetto da 125 ml di yogurt intero al cocco
  • 100 g di farina di cocco (o cocco in scagliette)
  • 100 g di cioccolato bianco fuso
  • 3 cucchiai da minestra di zucchero a velo
  • 4 cucchiai da minestra di latte di cocco per dessert (io lo trovo nei negozi di cibo etnico, nel reparto cinese)
Preparazione base:

Preriscaldiamo il forno a 190°C, ricopriamo una teglia 30cm x 40cm con la carta forno.
Per prima cosa separiamo il tuorli dagli albumi, mettendoli in due terrine diverse.

Nella ciotola degli albumi versiamo immediatamente l'acqua bollente e frulliamo sinché non otterremo una spuma; con molta delicatezza aggiungiamo 80 g di zucchero e continuiamo a lavorare fino a realizzare una crema omogenea.
Con un pizzico di sale, montiamo gli albumi a neve ben ferma e con delicatezza versiamo lo zucchero rimanente amalgamando dolcemente con un movimento che vada dal basso verso l'alto.
Riversiamo il composto sulla teglia, cercando di livellarlo il più possibile e inforniamo per circa 15 minuti.

Una volta cotto, il pan biscotto andrà arrotolato in un canovaccio e lasciato freddare prima di essere farcito.

Preparazione crema:

Lavoriamo il mascarpone, lo yogurt, il latte di cocco e lo zucchero semolato con una frusta a mano, durante la lavorazione aggiungiamo lo zucchero a velo, la farina di cocco ed il cioccolato bianco fuso sino ad ottenere una crema corposa.

Quando il nostro pan biscotto sarà raffreddato potremo farcirlo con la nostra crema!

♥ A presto ♥



read more...
 
 

Diseñado por: Compartidísimo
Scrapping elementos: Deliciouscraps©